di Rachele Ricucci

E’ il tempo della casa in fin dei conti
a misurarsi in passi
le fondamenta talvolta stanno ai sassi talvolta
stanno in spalla

non direi ben salda, no
ché il mio passo traballa e non direi d’un tetto
che mai m’appartenga

ma sostenere il guscio, quello
m’interessa: sentire indispensabile
sapermi a rincasare
in un sol posto, diciamo per esempio,
in me stessa.